Il viaggio continua per i vincitori della Business Competition. Cinque le idee selezionate dalle due giurie, tecnica e di qualità, che accedono alla quarta tappa del percorso di Giovani e Futuro Comune.
Micro.Tech, Argomens, Virtual Agorà, Experience House e OTAKUBE inizieranno lo startup d’impresa, grazie al finanziamento di 30 mila euro, realizzando il loro progetto imprenditoriale per la valorizzazione del bene comune scelto.

Per la provincia di Catanzaro Micro.Tech, di Nicola Rattà, Emanuela Laratta, Luca Scarfone, Alì Hassanin, Farag Abdelrahman, trasformerà l’ex azienda agricola Condoleo in un laboratorio di micro-propagazione per la creazione di piante certificate, virus esenti. Per la provincia di Vibo Valentia l’Experience House di Elisabetta Artusa, Wanda Lo Schiavo, Federica Rubino e Laura Scrugli darà vita, nell’ex Museo della Tonnara, ad una residenza temporanea per artisti. Un life crossing tra modernità e storia, enogastronomia responsabile, arte, cultura e innovazione.

Per la provincia di Reggio Calabria, il team Moviemad composto da Domenico Bellocco, Sofia Castagna, Alessandro Catalano, Francesca Ciurleo, Dario Cunsolo, Federica Orfanò, Antonio Rocco Spataro e Vincenzo Zurzolo, riaprirà l’ex cinema Argo di Rosarno rendendolo un posto esclusivo dove si proietteranno pellicole in lingua originale, documentari e cortometraggi: Argomens. Per la provincia di Cosenza OTAKUBE di Luigi Giordano, Simone Urso, Erica Millea, Alessia Bosco, e Francesco Gallo sarà la gioia degli appassionati di Cosplay. Un Fab Lab, il loro, nella Città dei ragazzi per riunire gli amanti di fumetti, videogames, cinema, anime e manga mettendo loro a disposizione attrezzature e materiali per creare gli abiti dei personaggi preferiti e vestirne i panni. OTAKUBE ha ricevuto anche il premio di 012 Factory e a fine maggio inizierà il percorso di accelerazione di 6 mesi nell’Academy.

Per la provincia di Crotone, Virtual Agorà di Ludovica Arconte, Tommaso Laporta, Tommaso Murgeri, Giulia Pugliese, Nicoll Tallarico, Bruno Valenti valorizzerà il Parco Pitagora creando un percorso virtuale all’interno del Museo, delle biblioteche e un cinema all’aperto. Oltre a dei laboratori di stampa 3D dove poter realizzare un merchandising legato al Parco. Del team Virtual Agorà, Ludovica Arconte si è meritatamente aggiudicata il premio della giuria giornalisti per miglior pitch accedendo allo stage per il Festival del Cinema organizzato dall’Associazione Le Pleiadi.

Dietro di loro il lavoro e la dedizione dei LETeam che hanno saputo incoraggiare, formare e accompagnare i ragazzi.
Non solo loro, ma tutti e 13 i team arrivati in finale che sul palco dell’Auditorium Guarasci hanno dimostrato di quale sostanza sono fatti i loro sogni. Tutti senza eccezione hanno confermato di avere la stoffa per farne ancora tanta di strada. Se in salita o in discesa non si può sapere, ma questi giovani sono pronti a costruire il loro futuro, perché hanno capito che dipende da loro. Ce lo hanno fatto vedere, leggere e ce lo hanno fatto sentire. Con la loro determinazione e la loro partecipazione.

Vincitori lo sono stati tutti, perché nel bene o nel male ogni viaggio è esperienza che ci segna, ci insegna e ci fa crescere. Da ogni viaggio nascono nuove idee, nuovi desideri: ogni viaggio è ispirazione. E speriamo che continui ad esserlo per tutti i ragazzi che ci hanno creduto. Ispirazione a non fermarsi, ma a cercare e scoprire. Ispirazione per essere protagonisti e scegliere quale sarà la prossima meta senza rimpianti o nostalgia!

Gira il Mondo, puoi arrivare lontano anche senza spostarti!