Valore: è quello che vogliamo riconoscere ai ragazzi per il lavoro svolto in questi mesi e i risultati raggiunti rendendo pubblici i criteri di valutazione con i quali saranno decretati i vincitori. Per noi è un dovere, che abbiamo nei confronti di chi ha creduto sin da principio in questo progetto. Nei confronti di chi è partito con noi, di chi ci ha sempre sostenuto. Per i ragazzi è un diritto, quello di essere equamente giudicati, perché tutti allo stesso modo si sono impegnati a portare avanti un’idea trasformandola in un obiettivo.

Tre saranno le giurie che avranno il compito di valutare le idee dei 13 team in gara. Una giuria tecnica composta da Fondazione Vodafone, Fondazione CON IL SUD, Giffoni Innovation Hub e i comuni aderenti al progetto. Una giuria di qualità presieduta da associazioni, imprenditori e professionisti. E una giuria di giornalisti che premierà il miglior Pitch. Goodwill, capofila del progetto, in quest’edizione di Giovani e Futuro Comune, non esprimerà il suo voto. Avendo seguito tutti i ragazzi nella formazione rimarrà imparziale, ma aiuterà la giuria tecnica nella gestione e nel confronto dei voti.

La giuria tecnica e la giuria dei giornalisti dovranno tenere conto di differenti criteri di valutazione, per i quali ciascun team riceverà un voto.
Per la prima:
Il Team: competenze manifestate dal Team, passione, determinazione e eterogeneità tra i componenti e coesione del gruppo
Capacità dell’idea presentata di valorizzare il bene comune scelto: in che modo la proposta restituisce utilità sociale e/o culturale al bene comune permettendo alla comunità di beneficiarne nuovamente
Innovazione sociale: l’introduzione di nuovi o ripensati contenuti e/o strumenti e/o modalità per ridare al bene come comune un’utilità sociale e/o culturale
Sostenibilità: la sostenibilità economica dell’idea nel tempo

Per la seconda:
Presenza scenica: la capacità di gestire emozioni, ansie e “panico da palcoscenico”, ma anche l’efficacia dei propri mezzi espressivi
Creatività: la capacità di strutturare e comunicare in modo nuovo e originale il progetto e la propria esperienza
Chiarezza: capacità di sintesi, di argomentare in maniera efficace l’idea e ordine del discorso Carisma: capacità di coinvolgere il pubblico canalizzando su di sé l’attenzione.

La giuria di qualità, invece, esprimerà la propria preferenza votando per ogni provincia soltanto il team che giudicherà migliore. Tutti i giurati riceveranno una scheda sintetica per ogni team ed idea. Alla fine, oltre al premio di 30 mila euro per i team vincenti, utili allo startup di impresa, ci saranno anche quelli dei partner.
Giffoni selezionerà alcuni giovani per il suo Dream Team e valuterà una o più idee che potrebbero partecipare al Tech Garage. 012Factory Calabria metterà a disposizione un posto, per uno dei team, nel proprio percorso di accelerazione d’impresa che inizierà a fine maggio e durerà 6 mesi. Heroes offrirà ai 5 team vincitori 5 ticket per partecipare ad Heroes e alla competition e, inoltre, per tutti i membri dei team vincitori anche un codice sconto.

La giuria dei giornalisti, inoltre, offrirà uno stage per il Cosenza Film Fest dedicato ai ragazzi che sarà organizzato a Cosenza nel mese di settembre dall’Associazione Le Pleiadi.

Scegliere e votare sarà dura, ma chi l’ha detto che fare il giurato sia cosa semplice! In bocca al lupo…