Un’abbazia, un parco e un’ex azienda agricola: i team della provincia di Catanzaro hanno scelto i loro beni e sviluppato un progetto imprenditoriale per valorizzarli. Il 10 maggio saliranno sul palco dell’Auditorium Guarasci e presenteranno alla giuria le loro idee contendendosi il premio di 30 mila euro in palio.

La sfida sarà tra Micro.Tech, House of Dreams e AbbAround. I tre team hanno unica direttrice: rendere utili spazi abbandonati o il cui potenziale è da tempo sottovalutato. Nello stesso tempo l’obiettivo è andare incontro alle esigenze della comunità locale e soddisfare un bisogno inespresso.
Nicola, Emanuela, Luca, Alì, Abdelrahman vorrebbero far diventare l’ex azienda agricola Condoleo un laboratorio di micro-propagazione per la creazione di piante certificate, virus esenti. Situata tra i Comuni di Belcastro e Mesoraca, l’ex azienda agricola Condoleo sarebbe dovuta diventare un centro servizi avanzati, un polo di innovazione per il Sud. Ristrutturata e adeguata all’utilizzo per il quale era stata destinata potrebbe oggi ritrovare un nuovo senso ospitando la ricerca e la sperimentazione di Micro.Tech.

Con l’altro team in gara, da Belcastro ci spostiamo a Carlopoli. Più precisamente in località Castagna dove immersi nel verde della natura e dei colori stagionali si ritrovano i ruderi dell’Abbazia di Santa Maria di Corazzo. Giuseppe, Umberto, Francesco ed Enrico vorrebbero attivare intorno all’antica abbazia benedettina dei percorsi turistici smart. In quest’area vorrebbero far riscoprire agli abitanti e ai visitatori natura, tradizione e storia.

E arriviamo a Catanzaro, in uno dei luoghi che da qualche anno è già diventato punto di riferimento per famiglie e giovani: il Parco della Biodiversità Mediterranea. In origine area degradata, in completo stato di abbandono, negli ultimi anni il Parco è stato trasformato in un ecosistema che accoglie la flora e la fauna tipiche dell’area mediterranea. Meta di chi vuole rilassarsi, passeggiare e godersi la natura, con Martina, Luana e Ines potrebbe diventare una House of Dreams. Soprattutto per i più piccoli! La loro idea, infatti, è quella di organizzare all’interno del Parco eventi per bambini e laboratori creativi.

Sarà una bella sfida per la giuria visto che solo una di queste idee riceverà il premio di 30 mila euro!
A tutti in bocca al lupo!