Il 2018 di Giovani e Futuro Comune non poteva concludersi senza che i team si trovassero tutti insieme come consueto per raccontarsi e condividere percorsi ed esperienze tra compagni di viaggio e avventura, anzi avventure! Un anno in cui ne hanno viste di belle e anche di brutte e in cui hanno dimostrato, nonostante l’alternarsi di storie, fatti e imprevisti, la loro vera forza, il sapere e il voler fare.

Microtech, Argomens, Virtual Agorà, Otakube ed Experience House da neo associazioni in questo anno, hanno sperimentato di tutto, dalle difficoltà burocratiche, alla soddisfazione di spuntare risultati sofferti e tanto attesi, creando un impatto sociale e culturale per le comunità in cui operano. Alcuni di loro, purtroppo non tutti, hanno potuto inaugurare il bene comune messo a disposizione dalle amministrazioni e proposto una serie di eventi per dare un nuovo aspetto agli spazi, prima di loro vuoti e abbandonati. Altri stanno ancora aspettando di entrare nel bene, ma senza rimanere con le mani in mano in questi mesi hanno continuato a lavorare, lottare e credere nel loro progetto. Lo hanno fatto per la loro terra dove hanno scelto di investire tempo, denaro e tanta tanta pazienza!

Il 27 dicembre si sono incontrati in Talent Garden Cosenza e a turno ognuno ha contribuito a dare nuovi spunti, offrire nuove visioni ed evitare errori agli altri team. Il confronto è stato totale e ha toccato i temi più importanti legati all’organizzazione e alla gestione della loro impresa. Il rapporto con gli altri componenti, lo stato d’avanzamento delle attività, il legame con i mentor, le questioni e condizioni dei rispettivi beni comuni e poi la rendicontazione di ciascun progetto, hanno dato vita ad un confronto che è stato utile a tutti.

Il 2019 per i nostri team sarà ancora un anno di sfide, ma tutti sono pronti a mettersi in gioco anche perché la sfida più grande l’hanno già affrontata: superare limiti di pensiero e valorizzare la loro terra e i suoi spazi abbandonati.